Vetro

Facendo click sul pulsante “Statica vetro” nel menu principale del modulo di calcolo statico preliminare, sarete indirizzati nella maschera di inserimento corrispondente. Dopo avere determinate la posizione della lastra vetrata nell’edificio, il programma mostra già la pressione vetro corrispondente e i carichi di depressione. Quindi inserite le dimensioni della lastra, selezionate il tipo vetro, spessore lastra e canalino.
Nel paragrafo “Risultati di calcolo” nella parte destra della maschera, siete in grado di verificare se la vostra configurazione vetro osserva i valori limite definiti da voi stessi. Esempi di diverse configurazioni vetro sono mostrate qui sotto.

Vetro singolo

Vetro monolitico

Vetro laminato

Unità vetro isolante

Vetro monolitico

Vetro laminato

Vetro

Nella sezione di inserimento vetro, LogiKal® mostra direttamente quale lastra in vetro mantiene o non mantiene i valori limite. Comunque è essenziale che il tipo di vetro sia assegnato al vetro selezionato.

Le seguenti due immagini mostrano dove determinare il tipo di vetro per un’unità di vetro isolante (Database Utente -> Tamponamenti -> Liste vetri isolanti) o vetri a progetto.

E’ solitamente più facile inserire un vetro nel modulo di calcolo statico indipendente e configurare lì un vetro staticamente sufficiente (tipo vetro, spessore, canalino). Dopodiché potete sia inserire questo vetro come unità vetro o vetro singolo nel “Database Utente”, oppure inserirlo come vetro progetto durante l’inserimento dell’elemento.

Avviso importante:

Alcuni utenti del modulo di calcolo statico si sorprendono che LogiKal® riporta un’eccessiva deviazione delle lastre in vetro, la quale dovrebbe essere sufficiente dal loro punto di vista. A questo proposito preghiamo di considerare le seguenti informazioni in merito a questo argomento:

Non c’è un limite di deviazione per vetrazione verticale specificato nella regolamentazione tecnica per l’utilizzo di vetrazione con supporti lineari (TLRV). Sono disponibili solo i limiti di sollecitazione. Comunque è richiesto di considerare le azioni climatiche su vetri isolanti, le quali possono rappresentare un multiplo delle azioni del vento.
La deviazione è il parametro di progettazione decisivo nella maggior parte dei casi pratici. Comunque LogiKal® non suggerisce alcuna deviazione standard per le specchiature vetrate. Ogni utente può impostare valori limite comuni, come per esempio 8mm o L/300, ma in alcuni casi è assolutamente essenziale richiedere valori specifici al produttore del vetro.

Ad esempio: una lastra in vetro 1000x1000mm ha una deviazione massima permessa di 1000/300=3,3mm. Una deviazione attuale di es. 3,63mm, già eccede il valore del 10%, anche se il valore di 8mm è utilizzato solo al 45%. Pertanto controllate se entrambi i valori minimi devono essere mantenuti oppure se ad es. 8mm sono sufficienti. In questo caso potete reimpostare la deviazione massima / lunghezza spigolo vetro come Illimitato.
Oltre alla prova applicata c’è la cosiddetta prova di servibilità, ossia mantenendo i valori limite viene stabilito che la lastra calcolata è pienamente funzionale in termini di impermeabilità e resistenza. Questo significa in pratica che la massima capacità di resistere al carico non è solitamente raggiunta nemmeno lontanamente, anche se la servibilità non è più verificata.

Se il modulo di analisi statica riporta una deviazione eccessiva del vetro, potete sempre concludere che il vetro non deve essere applicato in quel modo. Comunque in tale caso dovete di sicuro contattare il vostro produttore di vetro.